lunedì 25 dicembre 2006

Natale un cazzo(vol. 2)...

...altro che Babbo Natale...
The Godfather of Soul...
Mr. James Brown
3 maggio 1933 25 dicembre 2006

domenica 24 dicembre 2006

Natale un cazzo...

...doveroso omaggio.




Ad un certo punto Gaetano e Robertino restano soli in salotto, e siccome si era parlato poco prima di sesso e dei giovani che non hanno nessun limite, Robertino chiede a Gaetano: "Ma quand'è che si capisce questo limite..." - "Il limite del...? allora, prima di tutto devi partire dalla resistenza umana... mai più di cinque... tu sei diplomato?" - "si!" - "...mai più di quattro!". Alla fine Robertino sembra aver capito ed è soddisfatto ma Gaetano non riesce più a stare zitto e gli dice: "Robbè... Robbè qua non ci sta nessun limite... tu devi uscire da qua dentro ti devi salvare, chiste tanne chiuso ind'a stu museo ccà..." - "ma mammina dice che io ho i complessi nella testa" - "ma quali complessi tu tieni un'orchestra intera n'capa Robbè..." alla fine Robertino sentendosi pressato da Gaetano inizia a chiamare "Mammina!...Mammina" e Gaetano: "Aspetta je 'o ddico pe tte Robbè a me che me ne 'mborta..." - "Mammina!" - "Robbè...." - "Mammina!" - "..ma vafanculo tu e mammina..."

venerdì 22 dicembre 2006

Strane Somiglianze (e questo vien da sè...)

Il "buon" Presidente della Regione Calabria Agazio Loiero...


...l'allucinante Enzo Cannavale

P.S. : grazie al Prof. De Marinis per avermelo ricordato
Il Capitano

giovedì 21 dicembre 2006

Pizzo Vaticano (gli auguri calabresi al Pontefice)




















"L’albero è un maestoso
abete bianco (Albies alba) alto 34,60 metri del peso di 95 quintali, con una circonferenza di quasi tre metri. È il dono della Regione Calabria a Benedetto XVI."

Pensavamo che sradicare un albero centenario per un nazista vestito di bianco fosse scandaloso in tutti i sensi
ma, impotenti, ci siamo limitati a sperare che il Pontefice ci sedesse sopra violentemente.
Ma, come al solito, la stampa "edulcorata" del belpaese ha sottovalutato il resto...
Notevole.

"Il contributo calabrese al “Natale in Vaticano” si compone anche di altri 29 abeti “in zolla”, di diversa altezza, prelevati nei vivai dell’Afor di Mongiana, sulle Serre vibonesi, distribuiti in varie parti della cittadella vaticana, compreso l’appartamento privato del Pontefice.
Quelli alti sei metri sono già stati collocati ed addobbati nell’aula Paolo VI dove questa mattina si tiene l’udienza generale di Papa Benedetto XVI dedicata alla Chiesa ed ai fedeli della Calabria. “Fa un certo effetto quel gigantesco abete, orgoglio della Calabria, che svetta in piazza San Pietro. Ma fanno ancora più effetto le belle parole di Papa Benedetto XVI che ha ringraziato la Calabria per il dono. A nome dei calabresi porterò al Pontefice il segno della nostra riconoscenza, anche per queste parole”. Lo afferma in una nota del portavoce il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero. “Ho seguito “in diretta” - dice Loiero - il momento in cui l’albero è stato alzato perché i responsabili dell’operazione della Regione e del Corpo Forestale mi hanno voluto tenere costantemente informato. È uno spettacolo indimenticabile che pone indirettamente all’attenzione mondiale la Calabria migliore”."
(fonte http://www.giornaledicalabria.it)


Caro Presidente Loiero, se l'immagine della "Calabria Migliore" è costituita da 30 abeti sradicati, credo che non sia un problema se la 'ndrangheta cerca di inserirsi nelle istituzioni calabresi.
Non ce n'è bisogno.



Chile


Mentre le testate di tutto il mondo
annunciano la morte di Pinochet,
noi (noi chi non lo so) preferiamo fare
altro; del resto la morte del dittatore
non arriva in un periodo qualsiasi
ma bensì in quello dell'uccisione dei
maiali.
Sarà un caso?
Il Capitano

lunedì 18 dicembre 2006

PUDORE - POTERE ----MOSTRARSI - VENDERSI

Depravata disquisizione sul concetto di volgarità e sulle "affinità e divergenze" tra pudore e potere, mostrarsi e vendersi. A voi il giudizio.
Il Capitano









VS





















VS



















VS













Notate delle differenze tra quest'ultime due foto?

Mi rendo conto che "moderazione" non è una parola che fa
tanto per questo blog ma è una scelta...di campo, Cribbio!
"Non sono moderato.
Non sono moderato perchè il moderato è forte con i deboli e
debole con i forti."
Dario Fo

P.s.: foto prelevate liberamente da http://big.supereva.com

venerdì 15 dicembre 2006

L'ITALIA CHE LAVORA


Credete che vada bene come manifestino elettorale
per un mia probabile candidatura con Forza Italia?

lunedì 11 dicembre 2006

Arcaica presa di Coscienza

"A llenza a llenza,
a chiumm a chiumm,

p' na prèta marònna
iè carùt tutt
lu puatratern' sandìss'm..."

venerdì 8 dicembre 2006

Omaggio a Buenaventura Durruti


Leòn, 14 luglio 1896 -------------------------------------Madrid, 20 novembre 1936

"Le rovine non le temiamo erediteremo la terra

la borghesia dovrà farlo a pezzi il suo mondo prima di uscire dalla scena della storia

noi portiamo un mondo nuovo dentro di noi e questo mondo ogni momento che passa cresce

sta crescendo proprio adesso che io sto parlando con te."



Dal tavolo verde...all'alcolismo economicoil passo è più breve di quanto pensiate...

Cari possessori di tavoli verdi e virtù ignote ai più...ecco la soluzione :
Così mangiate, digerite e poi...non ci pensate più...
P.S.: imparate dai Puffi...no?
Il Capitano

giovedì 7 dicembre 2006

Poesia della Settimana


È un macaco senza storia,
dice lei di lui,
che gli manca la memoria
infondo ai guanti bui…
ma il suo sguardo è una veranda,
tempo al tempo e lo vedrai,
che si addentra nella giungla,
no, non incontrarlo mai…


Ho guardato in fondo al gioco
tutto qui?… ma - sai -
sono un vecchio sparring partner
e non ho visto mai
una calma più tigrata,
più segreta di così,
prendi il primo pullmann, via…
tutto il resto è già poesia…


Avrà più di quarant’anni
e certi applausi ormai
son dovuti per amore,
non incontrarlo mai…
stava lì nel suo sorriso
a guardar passare i tram,
vecchia pista da elefanti
stesa sopra al macadàm…

Un Caffè (s)corretto
offerto dal Capitano
al primo che la riconosce.
Enjoy

mercoledì 6 dicembre 2006

Ferrovie dello Stato


Oggi tornato da Calabria stop
Partito Rosarno (RC) ore 10:44 stop
arrivo (previsto) ore 16:05 circa stop
arrivo (reale) ore 18:20 circa (cristo) stop

FISIOLOGICO AUMENTO TABAGISMO
E CONSUMO ACQUE OLIGOMINERALI
25 CL. circa
MASSICCE DOSI CAFFEINA
FILOSOFI DI SALA D'ASPETTO
POLIZIOTTI SOSPETTOSI
SIGNOROTTI/E PIU' O MENO BLASFEMI
RITARDO CRESCENTE OGNI 60 SECONDI
LENTO SFILARE INELUTTABILE
CULI POCO INTERESSANTI
SUBLIMI CAUSA ATTESA NEFASTA

ORGANIZZASI ATTENTATO SEDE NAZIONALE
FERROVIE DELLO STATO
MAX. SERIETA'
ASTENERSI PERDITEMPO
CONTATTI: QUESTO BLOG

mercoledì 29 novembre 2006

Caro Presidente...


Caro Silvio, ci è mancato poco che non raggiungessi il "caro" (soprattutto in termini di economia nazionale) Bettino...

lunedì 20 novembre 2006

Strane Somiglianze Nuova Edizione

Guardate un po'...